Tutti gli articoli di admin

La sfida degli sprechi alimentari domestici

Di Carmelo Cannarella e Valeria Piccioni

Secondo alcune ricerche, a livello mondiale almeno un terzo del cibo prodotto per il consumo umano viene perso o sprecato: ovvero, almeno 1,3 miliardi di tonnellate di cibo all’anno. La questione presenta parecchie sfaccettature e implicazioni di vario genere. La prima cosa che viene in mente è l’assurdità di una situazione del genere a livello sociale, solo pensando al numero elevatissimo di persone che non hanno la possibilità di nutrirsi in modo decente o di nutrirsi del tutto. Insomma, mentre milioni di persone muoiono di fame, ce ne sono altre che il cibo lo gettano via e che hanno gravi problemi di obesità e di malattie connesse all’eccesso di alimentazione o a cibi saturi di nutrienti. Questo dato suscita quindi preoccupazioni di carattere sociale legate, fondamentalmente, ad un’idea di ingiustizia. Ci sono poi notevoli preoccupazioni ambientali ed economiche. Produrre cibo implica l’uso di un notevole stock di risorse di vario genere: risorse naturali e ambientali, energia, input di vario genere ecc… con le relative emissioni.

(“Leadership & Management”: febbraio 2019)

Continua a leggere

BioEconomy: biological sources for a sustainable world

Mercoledì 6 marzo 2019 dalle 9,30 si svolgerà il convegno di bioeconomia “BioEconomy: biological sources for a sustainable world” presso la Sala Conferenze dell’Area della Ricerca di Roma 1 (strada Provinciale 35d, 9 – Montelibretti).

I titoli (in inglese) di eventuali contributi scientifici vanno inviati all’indirizzo e-mail isb@isb.cnr.it entro l’8 febbraio.

L’iscrizione è gratuita, ma obbligatoria entro il 28 Febbraio 2019. Il link alla pagina del workshop su cui effettuare la registrazione è il seguente:
https://eventmanager.mlib.cnr.it/event/41/registrations

Locandina

Economia circolare

Il management nell’economia circolare nel settore dell’agro-food

di Carmelo Cannarella e Valeria Piccioni

L’economia circolare si fonda su un sistema in cui si tende a chiudere i circuiti dei cicli dei materiali e delle risorse con una riduzione del consumo di risorse ed emissioni nell’ambiente tramite forme di metabolismo produttivo. Ciò significa che i sistemi produttivi possono funzionare come ecosistemi naturali applicando i diversi principi della natura nel controllo e gestione della produzione di rifiuti, nella resilienza, nell’uso di energia rinnovabile, nel pensiero sistemico e nei flussi a cascata di materiali ed energia. L’economia circolare si fonda sui principi di: riutilizzo, riparazione, ristrutturazione e riciclo dei materiali e dei prodotti esistenti. Quello che prima era considerato rifiuto diventa una risorsa.

Dalla rivista Leadership & Management Magazine.
5 Novembre 2018

Scarica articolo

Incontri di Scienza delle Separazioni – Roma 2018

Il convegno intende realizzare un forum di discussione, con particolare attenzione all’attività svolta dai giovani ricercatori, in cui saranno valutati lo stato dell’arte e le più recenti innovazioni delle tecniche separative in risposta alle problematiche emergenti nei diversi settori della ricerca e dell’attività produttiva in cui queste tecniche sono applicate.

Continua la lettura di Incontri di Scienza delle Separazioni – Roma 2018

Presentazione progetto TECNO_CULT

12 giugno 2018, ore 10

Sala Conferenze dell’Area della Ricerca di Roma 1
Strada Provinciale 35d, km 0,700 – Montelibretti (RM)

Presentazione dei risultati del progetto

TECNO_CULT
Trasferimento tecnologico per i beni culturali

Relatori
Giovanna Mancini, Direttore IMC: apertura dei lavori.
Carmelo Cannarella, IMC: presentazione del Progetto Tecno_Cult.
Angelo Ferrari, IMC: i risultati del Progetto Tecno_Cult.
Pietro Ragni, IMC: considerazioni conclusive.

Continua la lettura di Presentazione progetto TECNO_CULT